Una Brigata di memoria, di cultura, di utopie,
di speranze, d'informazione, dell'uomo.


Scarica le canzoni per la pace
 














 
Le BiELLE RECENSIONI
Marmaja: Il metro dell'età

Un Cd che fa bene al cuore
di Lucia Carenini

La musica è calda e ricca di colori, suonata bene e accompagnata da testi pregevoli. E loro sono ragazzi che si inventano, si suonano, si registrano si mixano e si autoproducono, e non solo, ma confezionano anche un prodotto curato e corredato da un mini-poster/libretto dei testi; una lezione per certi signori delle major...

Sono dodici canzoni ricamate su una bella base ritmica dal suono popular-rock, con la voce calda e nello stesso tempo ruvida di Maurizio Zannato e la ciaramella, la fisarmonica, la ghironda, il clarino, il flauto e altri svariati aggeggi a conferire un'impronta personale al clima generale di musica del popolo.

Dodici storie che osservano e raccontano, storie che appartengono alla gente. E allora via con i ritmi a cavallo tra i balcani e la tarantella, e via con i desideri di “Quello che vorrei”, o le speranze di “bye bye signorina”. Via con storie di terra e di mare, di emigranti e di emigrati. Via con ritmi di festa che si alternano a pensieri tristi. Proprio come la vita. E ci sono entusiasmo e passione, e c'è convinzione. La stessa convinzione e lo stesso substrato che si trovano nella vena simile ma più rock degli amici Gang (Marino Severini presta la sua voce nella splendida Belle idee).

Per finire, la chiave di lettura. Sta nella nota di copertina che funge da spiegazione del titolo e da dedica: "Il metro dell’età sta nelle migliaia di occhi e storie che la vita e la strada ci hanno portato ad incontrare, sta nei solchi del viso, nelle pieghe delle mani, nella caparbietà dei sogni. Il metro dell’età è' misurarsi ogni giorno con ciò che di più importante ogni uomo possiede: la dignità".


Marmaja
"Il metro dell'età"

Autoprodotto 2002 (Al Maghrib Records)
Per contatti marmaja@libero.it

Ascolti collegati

Ultimo aggiornamento: 27-05-2004

HOME