Una Brigata di memoria, di cultura, di utopie,
di speranze, d'informazione, dell'uomo.


Scarica le canzoni per la pace
 














 
Le BiELLE RECENSIONI
Giorgio Gaber: "Studio Collection"

Il vecchio Gaber suona meglio. Ma manca il teatro
di Leon Ravasi

Parliamo ancora di Giorgio Gaber. "Ancora? Ci tocca sorbirci un'altra tirata polemica?" si chiederanno i fieri estimatori del maestro triestin-meneghino. Ma questa volta non ne parliamo male. La delusione per il premio Tenco alla sua (brutta) "Razza in estinzione" è stata già assorbita.

E ora è tempo di volgere lo sguardo al nuovo. Sull'onda del successo (indubbio successo) di "La mia generazione ha perso" è uscito un nuovo disco di Gaber. Nuovo solo il disco, le canzoni sono vecchi cavalli di battaglia: 38 pezzi che vanno da Torpedo Blu a "A' pizza" con cui Gaber partecipo' al Festival di Napoli. Dentro vi sono alcuni classici d'autore come "Snoopy contro il barone rosso", "La risposta al ragazzo della via Gluck", lo stesso "Il ragazzo della via Gluck", "Mai mai Valentina", "Barbera e Champagne", "Il Riccardo" e "La balilla". Ossia le canzoni del primo Gaber, quello precedente alla svolta del teatro canzone.

Non il primissimo Gaber, pero': niente "Trani a Go-go", né "La ballata del Cerutti Gino".

I pezzi piu' nuovi sono "La chiesa si rinnova" e "L'asse d'equilibrio", piu' compaiono, stranamente alcuni pezzi in spagnolo ("El muchacho de la via Gluck") e, chicca, una versione dal vivo di "Io se fossi Dio".

Insomma, godibile e a un buon prezzo, ma frugando tra gli scaffali delle occasioni si possono ancora trovare le stesse canzoni a prezzi inferiori. Brutta la copertina.

Il Gaber migliore, pero', resta quello degli anni d'oro del teatro canzone: quello di Un'idea, La liberta', I borghesi, Il Signor G e l'amore, E tu non ridere, Polli di allievamento. Ma non esiste, purtroppo, nessuna raccolta di quel periodo.

Quando ne faranno una .. correte a prenderla!



Giorgio Gaber
"Studio Collection"

Emi - 2001
Nei negozi di dischi

Ascolti collegati

Gang e altri "Corpo di guerra" Gianco/Manfredi: "Danni collateriali" "Mille papaveri rossi" Tributo a De André Klez Roym: "Yankele nel ghetto" Lino Straulino: "Blu"

Ultimo aggiornamento: 13-04-2001

HOME