Maurizio Ferrandini

Nasco il 28/10/69 a S.Remo, sono un eterno principiante, un autodidatta, un bambino curioso.
Non mi piacciono le etichette, gli atteggiamenti da star e quelli che "si prendono troppo sul serio". Amante del rock e della musica d'autore mi accorgo ben presto che negli anni '80 "o te la suoni o ti suonano loro". Inizio così a scrivere le mie prime canzoni. Mi specializzo con i synt e i campionatori senza mai dimenticare la vecchia chitarra e l'amato rock.
I "miei" ovviamente non capiscono e mi fanno "due marroni tanti" affinché io non perda di vista lo studio. Terminato il liceo mi iscrivo all'università di Torino dove, dopo essere morto più di una volta, mi laureo con una tesi sul "Modernismo".
Nell'arco di 15 anni realizzo dieci demo fatti e finiti, curati da me come veri e propri album e piazzo qua e là una serata quando per grazia divina richiedono un cantautore. Nel '93 entro nel mondo dell'etere guadagnandomi un pizzico di "notorietà" grazie a fortunati programmi radiofonici ironici e demenziali con varie intrusioni dell'amico Roberto "Freak" Antoni leader degli Skiantos.
Un incontro determinante è quello con il liutaio Silvio Anfossi che mi affida le sue rivoluzionarie chitarre "protay". Sulla spinta di questa amicizia realizzo "TUTTO ESAURITO" (2000) disco a metà tra il rock e la musica d'autore con suoni futuristici e il più possibile innovativi.
Grazie anche al disco conosco la Ratamacue band per i quali sforno il disco "Colpevoli e innocenti" . Con i Radiorevolver poi, "finto gruppo" formato con una parte dei Ratamacue partecipo all'accademia della canzone di Sanremo dove arriviamo alla fase finale. Sciolti i Radiorevolver riprendo la mia unica vera attività che è quella di scrivere canzoni. Nasce una bella collaborazione con Daniele Arieta, col quale riarrangiamo Impression, mio vecchio brano di ispirazione renoir, facciamo un singolo e partiamo all'avventura con una nuova band.



Caratteristica della mia musica è l'assoluto primeggiare della canzone che mai deve essere oscurata da ghirigori strumentali. Prediligo una canzone immediata, fresca e sincera. Non amo chi nasconde dietro a "menate da musicista" la propria incapacità di comunicare.
Nella mia storia personale sono fondamentali due incontri: Moreno Marchi, artista-giornalista pseudo anarchico che mi insegna a strimpellare in modo credibile e Giorgio D'angelo "poeta" torinese per merito del quale sono rinato tutte quelle volte quando stavo a Torino.
Momenti fondamentali nella mia vita artistica sono la canzone "Alberi di carta", il demotape " Il futuro che non torna più" che celebra l'incontro con Marchi, "Involuzione" tramite il quale conosco Amilcare Rambaldi, e il disco "Allegro nevrotico" con il quale definisco il mio modo di essere… sicuramente segno dell'epoca che siamo costretti a vivere.

Tempo sprecato
Maurizio Ferrandini

Ho aspettato ed aspettato
che mi andasse via
questa voglia d'infinito
che chiamano poesia
ho distrutto e calpestato
nel bagaglio mio
tutto quello che potevo
bestemmiando un dio
e ho provato a fare finta
che non fosse mia
questa lama nelle vene
che non va più via
ho rubato da un computer
nuove verità
per rifarmi dei motivi
in piena libertà
ho corrotto e dato fuoco
agli ideali miei
perché non fossero d'intralcio
ai compromessi tuoi
e per non fare discussioni
ho detto sempre si
e ho giurato solo il falso
per arrivare qua
ma…
ma pace non c'è
se qui allora…
qui pace non c'è
ogni giorno
che ho represso la mia fantasia
e ogni passo
camminato sulla retta via
ogniqualvolta ho rinunciato
a dire anch'io la mia
e tutto il sangue
che ho versato sulla mia mania
tutte le volte
che ho pensato fosse colpa mia
è solo tempo che ho sprecato
e che ho gettato via!!!


Se vuoi ascoltare "Tempo sprecato", lo trovi qui
(e non solo quello)

Invece qui ci sarnno tra poco gli altri testi di "Tutto esaurito"



muri 1987
il bene e il male 1988
ciao…cantautore 1989
ma non e' giusto che sia così 1990
il futuro che non torna piu' 1991
involuzione 1992
dentro questa confusione 1995
cattiva qualità' 1997
allegro nevrotico 1998
tutto esaurito 2000
impressioni "singolo" 2002
tutto esaurito "special edition" 2002

e, tra poche settimane, il nuovo album "Rock Tattoo"

 

Per contatti scrivere a:
tuttoesaurito@supereva.it

 

HOME