Filippo Malatesta

Testi e tracce Audio

La figlia del re

Lungo strade durissime
oltre montagne altissime
io l'ho cercata credendo che lei fosse là
dentro a sbronze da uccidersi
e a fumo nero da perdersi
mi sono illuso di stringere la verità

Vai, vai, magari è dietro all'angolo
si, vai, vai, che è tutto quel che vuoi
Voglio la figlia del re
dimmelo, dimmelo, dimmi dov'è
voglio la figlia del re
adesso voglio sapere se c'è

La cerco ogni giorno di più

Nei deserti più aridi
i cuori di sporche femmine
dove ogni fonte è un miraggio  e l'amore non c'è
dentro a polveri magiche
e pasticche estasiatiche
io provo a nascondere l'uomo che ancora non sa

Vai, vai, cos'altro c'è da perdere
si, vai, vai, che è tutto quel che vuoi
Voglio la figlia del re
dimmelo, dimmelo, dimmi dov'è
voglio la figlia del re
adesso voglio sapere se c'è

Voglio la figlia del re
dimmelo, dimmelo, dimmi dov'è
voglio la figlia del re
adesso voglio sapere se c'è

La cerco ogni giorno di più
di piu'
di più
di più

Forse non troverò mai
niente e nient'altro che guai
e solitudine e poi
e anche se soldi non ho
e c'è chi ride di me
magari lo fai anche tu

Forse non troverò mai
niente e nient'altro che guai
e solitudine e poi, ma non importa
e anche se soldi non ho
e c'è chi ride di me
magari lo fai anche tu
magari lo fai anche tu
magari lo fai anche tu

Voglio la figlia del re
dimmelo, dimmelo, dimmi dov'è
voglio la figlia del re
adesso voglio sapere se c'è

Voglio la figlia del re
dimmelo, dimmelo, dimmi dov'è
voglio la figlia del re
del re.

Biagio

Biagio lavora duro
si nobilita fino alle sei
dice che si fa il culo
e che i soldi non gli bastan mai
scoppia chiuso in gabbia fino a che si fa sera
nero dalla rabbia e dallo sporco che c'è
e studia il calendario come fosse in galera
conta e le giornate scritte in rosso non bastano mai

Sabato arriva e soffia un po' di ossigeno
un alito di sogno un giorno in libertà
E' Sabato Sabato Sabato Sabato Sabato Sabato. E' Sabato
E' Sabato Sabato Sabato Sabato Sabato Sabato. E' Sabato
E' Sabato

Biagio respira fumo
e fa un sogno a notte che uscirà
e scapperebbe in Messico
un aereo, un volo e poi libertà
e quando si fa sera molla ogni pensiero
e mentre si fa Jagger l'automobile va
e guarda le sue mani ed è già incazzato nero
quel che gli han rubato ma tu dimmi chi glielo ridà

Sabato arriva e soffia un po' di ossigeno
un alito di sogno un giorno in libertà
E' Sabato Sabato Sabato Sabato Sabato Sabato. E' Sabato
E' Sabato Sabato Sabato Sabato Sabato Sabato. E' Sabato
E' Sabato

Sabato arriva e soffia un po' di ossigeno
un alito di sogno un giorno in libertà
E' Sabato Sabato Sabato Sabato Sabato Sabato. E' Sabato
E' Sabato Sabato Sabato Sabato Sabato Sabato. E' Sabato
E' Sabato

Niente per niente

Niente per niente nessuno me l'ha dato mai
niente di niente, se non ti do cosa mi dai?
niente per niente, questo è un baratto se non sai
niente di niente, porci per santi prenderai

Disinteressatamente la gente non ti sente
puoi gridare ma non serve a niente
se lo scambio è sconveniente
se da dare non hai niente
dalla gente non avrai mai niente di niente
niente per niente

Niente per niente, ho visto un uomo per la via
un mendicante che chiedeva solo compagnia
disinteressatamente nessuno ha fatto niente
vanno tutti in chiesa e fanno offerte
vanno e pagano indulgenze
passano per brava gente
tutta gente che non da mai niente di niente
niente per niente

Niente per niente se ti chiaman chiediti perchè
niente per niente comunque dimmi quanti cercan te

Disinteressatamente la gente non ti sente
puoi gridare ma non serve a niente
disinteressatamente la gente non ti sente
puoi gridare ma non serve a niente
disinteressatamente la gente non ti sente
puoi gridare ma non serve a niente

 

TORNA AGLI ARTISTI

HOME