Una Brigata di memoria, di cultura, di utopie,
di speranze, d'informazione, dell'uomo.

 














 
BiELLE LIBRI
 

Francesco De Gregori: "Parole e canzoni"
a cura di Vincenzo Mollica

di Giorgio Maimone

Gustoso. Sotto tutti i punti di vista. Un Dvd che se non è tutto oro di inediti, almeno ci prova a fornire materiale abbastanza nuovo e altro d'annata, ma trattato con infinito affetto. Mollicone non mi è simpatico. Seduto su una comoda poltrona di unico depositario del potere mediatico Rai, dispensa favori equiripartiti a tutti gli amici. E per lui tutti gli artisti sono amici e tutti quanti, ogni volta, hanno inciso, registrato, filmato, trasmesso il capolavoro della vita. Non è così. Ma è un dato di fatto che Vincenzo Mollica ha ascolto presso gli artisti che incensa. Compreso Francesco De Gregori. La sensazione che emerge dal dvd è come quando ci si pone davanti a un montaggio di filmati di famiglia, dall'infanzia all'età matura.

E anche in questo caso si parte da un De Gregori imberbe e poco più che adolescente (1974), a ventitre anni, quando canta "Niente da capire" nella trasmissione "Adesso musica" e si arriva all'altro ieri, nel 2004, all'intervista in coppia con Antonello Venditti, intervallata da piccoli brani cantati del loro ultimo brano comune "Io e mio fratello", tratto dall'ultimo cd di Venditti "Che fantastica storia è la vita". Insomma trent'anni esatti di De Gregori! Ce n'è per far leccare i baffi al più esigente dei suoi fan.

Se si pensa poi che la scelta delle canzoni, tutte da materiale Rai, infatti il dvd è prodotto da Rai Trade, comprende Rimmel, Buonanotte fiorellino, Alice, Generale, Ma come fanno i marinai, Bufalo Bill, L'abbigliamento di un fuochista, La donna cannone, Sudamerica (con Fossati e Paolo Conte), La storia, La valigia dell'attore, Viva l'Italia e Sempre per sempre ne viene fuori una compilation d'autore di prima qualità, in grado di soddisfare qualsiasi palato. Certo mancherà sempre qualcosa a qualcuno: "Canzone per l'estate" o "Mimì sarà" o "A Pa'" o "Caterina" o "Bellamore", ma il cuore dell'opera di De Gregori c'è tutto.

Oltre al cuore abbiamo anche la testa: dodici spezzoni di interviste, concesse nelle occasioni più varie, tra il 1976 e il 2004! A sufficienza per annullare l'impressione di cantautore afasico che tanto lo ha accompagnato. Ma è meglio evitare il termine "cantautore": "Non mi piace - dice infatti De Gregori a Mollica - non mi è mai piaciuto perché è una brutta parola e per giunta artefatta, costruita".

Insomma, sono 72 minuti di filmati vari in cui perdersi, immergersi, riuscirne per un attimo e tornare a tuffarsi, seguendo i ritmi anomali del cuore e quelli della memoria e della nostalgia. Osservando i capelli fluenti e riccioluti dei primi tempi (ma c'è anche un giovanissimo Ron che sembra un putto ricciuto nel tour di Banana Republic") e il diradarsi pilifero dei tempi recenti, la collezione di cappelli, da quelli western, alle coppole, al cappellaccio nero da bandito messicano. Una collezione a cui, per fortuna, mancano solo le bandane!

E perdersi tra le chicche. De Gregori suona pochissimo in questi video, ma sembra divertirsi molto: in "Buonanotte fiorellino" accenna dei contenuti passi di danza, ne "La donna cannone" dirige l'orchestra Rai che gli suona alle spalle, in "Ma come fanno i marinai" posa alla Milva in una commedia di Brecht, quasi da cantante-attore espressionista. Bufalo Bill è ripresa in studio di registrazione (e con lui suona o Ivan Graziani o un suo fratello che gli assomiglia molto). In "Sudamerica" sono sul palco del Club Tenco Paolo Conte, Ivano Fossati e Francesco De Gregori a cantare e Roberto Benigni a ballare. La canzone viene troncata di netto, perché narra la leggenda Mollica l'ha recuperata mentre qualcuno in Rai ci stava registrando sopra. Quindi se n'è salvato solo uno spezzone, ma molto bello e che soprattutto rende l'idea di cosa deve essere stato il Tenco ai tempi di Amilcare Rambaldi.

Ma "Parole e canzoni" è anche un libro, viene venduto nelle librerie e ai prodotti letterari assimilato. E allora diciamo subito per sgombrare il campo che il libro "non c'è". O meglio non c'è altro che la raccolta integrale dei testi. E questo è già tanto oro che luccica, trattandosi di De Gregori, l'autore che non ha mai voluto mettere i propri testi nelle copertine dei dischi. Abbinati ai testi delle canzoni ci stanno i consueti optional di utilità: discografia, brani scritti per altri,m brani cantati da altri, partecipazioni, bibliografia, una mini biografia, i pochi incroci col cinema e quattro corte presentazioni: di Mollica, di Vasco Rossi, di Cesare G.Romana e di Michele Mondella, ufficio stampa del Deg dagli inizi a oggi.

Se uno cerca però un libro su De Gregori e che parli di De Gregori non deve rivolgersi qua, ma come spiegano anche gli autori, andersi a cercare il bel libro di Enrico Deregibus: "Quello che non so lo so cantare" che è praticamente la summa del De Gregori pensiero, vita, atti e miracoli. Piccolo gioco: se prendessimo della lista delle partecipazioni del Deg l'idea per un cd di duetti, come fanno Zuccherro e tanti come lui, potremmo tirare giù la seguente (splendida!) track list: "Via della povertà" con De André, "L'internazionale" con Lucio Dalla e Antonello Venditti, "Fabbricando case" con Rino Gaetano, "Cosa sarà" con Lucio Dalla, "Dublino" con Luigi Grechi, "Una città per cantare" con Ron, "Il Grande Sogno" con Roberto Vecchioni, "Sognadoro" con Locasciulli e "Olio sull'acqua" con Locasciulli e Ruggeri, "L'uccisione di Babbo Natale" con Fiorella Mannoia, "L'onore" con Ambrogio Sparagna e "Questi posti davanti al mare" con Ivano Fossati e De André. Mica ciccioli!

Lasciando da parte i sogni resta un magnifico pacchetto offerto dall'insieme libro+Dvd, che offre una bellissima immagine di Francesco, completa ed esaustiva, come non si vedeva da tempo (con lui presente). Sono 22 euro, ma molto ben spesi. Tra l'altro l'ideale per un regalo di Natale di qualità. E non a caso lo hanno fatto uscire ora, anche per placare la sete perenne degli appasionati De Gregoriani, in attesa (per ora vana) del nuovo disco di inediti. L'uscita ora del Dvd lascia pensare che per il disco nuovo si debba attendere ancora un po' di tempo. Attenderemo fiduciosi da irreducibili fan del Principe!


A cura di Vincenzo Mollica
"Francesco De Gregori - Parole e Canzoni"

Einaudi - pag 280 – 22,00 € (Libro+Dvd)
Finito di stampare nell'ottobre 2004
Nelle librerie

Ultimo aggiornamento il 13-11-2004

   
 

HOME