Una Brigata di memoria, di cultura, di utopie,
di speranze, d'informazione, dell'uomo.


Scarica le canzoni per la pace















SULUTUMANa/Semisuite/Sulutumana

 


Per farsi una piccola idea delle canzoni
dei Sulutumana, ascoltandole...

Cussesumaiami
Piccola Veliera
Carlina Rinascente
Blu bulgaro, punto
La scopa della strega

Ma c'è anche un assaggio dei Semisuite
Appeso per la luna

Oppure leggendone i testi.

L’eclissi

Conosco un posto dove riposano i guerrieri
e certe volte gli uomini piangono senza un perché
di fronte a un bosco o ad una vita, dentro a certi misteri
chiudono gli occhi, cercano ancora lei che non c’é.
Io una mattina lí ho trovato gocce di arcobaleno
e un pezzo caldo di cuore a pezzi che batteva ancora
ed un colore grigio d’acqua sotto un cielo sereno
qualche consiglio per morire piano senza paura
Conosco un posto dove ritornano gli amori
sempre e soltanto quando ad aspettare non c’è piú nessuno
di fronte a un vetro per ferirsi dentro per guardare fuori
fra certe nebbie dove certi inverni cerco la sua mano
La cerco al buio di una luce spenta in mezzo all’infinito
in quella notte scesa all’improvviso in pieno mezzogiorno
e nei suoi occhi ho ritrovato il sole che avevo smarrito
un bimbo sorrideva a piedi nudi e ci danzava intorno.
Conosco un posto dentro ad un agosto di pioggia battente
dentro a un mare di dolore e sole che ti brucia il volto
quando riapri il libro di domani e non ci trovi niente
quando chissá perché getti nel fango il fiore che hai raccolto

Y aquella vez fue come nunca y siempre
Vamos alli donde no espera nada
Y hallamos todo lo que está esperando
Y hallamos todo lo que está esperando*
* Pablo Neruda


Clicca qui per leggere (e ascoltare) altre canzoni

Sulutumana: I magnifici sette
I Sulutumana sono soprattutto musicisti, ma le loro storie, che in buona parte sono storie di Giamba affascinano e avvolgono come una copertina calda. Si trova il sapore di cose buone, la sensazione di qualcuno che sa dare uno sguardo approfondito alla realtà, senza fuggirne, eppure riuscendo a isolarne frammenti, embrioni, sensazioni fugaci, tutto quel brodo di coltura che, in fondo, è la vita.

Ma i sette Sulutumana sono soprattutto una band e la loro vera dimensione è il palcoscenico, un palco che occupano per intero, quando, come i “magnifici sette” si schierano ad affrontare la tenzone. iamo ospiti dei Sulutumana, nella loro nuova sala prove accogliente come un salotto. Comodamente seduti sull'"utumana" – il divano che ha dato il nome al gruppo che rappresenta una delle realtà più interessanti della nuova musica d'autore - sorseggiamo un bicchiere di ottimo vino sardo e parliamo con i sette del loro ultimo Cd, ma non solo. (segue)

Sito ufficiale: www.sulutumana.net


Intervista a Giamba
Il ritorno dei Sulutumana




Allora Giamba. Diavoli di Sulutumana! Proprio quando mi dite che non fate concept album uscite con la cosa più simile a un concept che abbia mai sentito da voi! Arimo ha clima unitario dalla prima all'ultima canzone.

Si direi proprio di sì in effetti. Non è stato un obiettivo alla fonte, però poi è arrivato il risultato.

Mi sembra un po' anche un ritorno a Danza, dopo due album che sono andati un po' in un'altra direzione: la cauta sperimentazione di Di segni e di sogni e il viaggio di Decanter.Questo è un po' un ritorno a casa ...

Sì. Diavolo di un Giorgio! E' vera anche questa. C'è un ritorno alle origini. Crediamo con maggior rigore sonoro e un corpo un po' più forte, però da un punto di vista delle atmosfere sì. (segue)

Breve e meraviglioso il cammino dei Sulutumana, scioltisi a fine gennaio 2007, dopo quasi vent'anni di vita in comune. E ricomposti, dopo la breve parentesi Semi-Suite nell'aprile 2008, dopo l'uscita di Michele Bosisio. I Sulutumana nascono in Lombardia, in provincia di Como. Il loro nome significa ‘sul divano’ in dialetto vallassinese. L'hanno scelto così, scritto tutto attaccato, per la sua musicalità e, perché no, per il suo suono universale. Il gruppo nasce nell’89 come duo composto da Gianbattista Galli alla voce e Michele Bosisio (uscito dal gruppo nel gennaio 2007) alla chitarra che iniziano suonando le cover dei cantautori e rivisitando brani della tradizione popolare e canti di festa e di protesta. Nel corso degli anni la formazione cambia. Inizialmente composta, oltre che dal duo iniziale, da Angelo "Pich" Galli (flauto, aggeggi e cori), Francesco Andreotti (pianoforte, fisarmonica, cori), Antonello Matzuzi (batteria e percussioni, che abbandonerà dopo il primo disco, senza trovare un rimpiazzo stabile), Nadir Giori (contrabbasso e basso elettrico) e Andrea Aloisi (violino), ora è un quintetto con Giamba, Angelo, Francesco, Andrea e Nadir, a cui si aggiungono sporadicamente batteria e chitarre.
Tutti i componenti collaborano alla stesura delle canzoni in base alle loro diverse esperienze artistiche e musicali: nascono così La vera storia di Marisa Puchenia, La Danza, Viola, Il Funerale, Carlina Rinascente. In seguito vengono Il Frigo, L’Eclissi e Il Volo di Carta. A fine agosto 2000 La Danza e Carlina Rinascente sono premiate al concorso ‘Un’avventura’ organizzato dal comune di Molteno (Co) in memoria di Lucio Battisti. In seguito la giuria del Premio Tenco assegna loro la targa IMAIE, riservata al miglior gruppo esordiente.
Grazie a questo riconoscimento realizzano un mini-CD contenente questi due brani e partecipano alla 25° edizione del Premio Tenco. Tra gennaio e febbraio 2001 pubblicano il loro primo vero CD: La Danza, a giugno2003 esce il loro secondo lavoro: Di segni e di sogni. E nel 2005 il terzo disco "Decanter". Più altre pubblicazioni varie. Il quarto album, che ha rischiato di uscire a nome Semisuite, è invece uscito ad aprile 2008: "Arimo" dei Sulutumana. Bielle si è sempre rifiutata di considerare conclusa l'esperienza dei Sulutumana, gruppo seminale della nuova musica italiana e continuerà ad aggiornare queste pagine con le attività dei Semisuite e ha avuto ragione. Si era solo interrotto un sogno. Ma i sogni non muoiono mai. Nemmeno all'alba.

Volete saperne di più? Tutte le notizie sui Sulutumana si trovavano su:
http://www.sulutumana.net


Clicca sulle copertine per leggere le recensioni

Sulutumana - mini CD (2000)
(fuori commercio)
La danza
Carlina Rinascente

I Pess (2002)
I pess
E' nato un bambino
La canzone preferita

La Danza - 2001
Società artistica La Corda

Pomeriggio
La danza

Il frigo

Viöla
L'eclissi
Cussessumaiami
Ribes
Sarà di più
Mia cara Ines
Carlina Rinascente

La vera storia di Marisa Puchenia

Di segni e di sogni - 2003
Società artistica La Corda

Blu bulgaro, punto (demo 427 k)
La canzone preferita
Avorio e oro
Zucca senza sale
L'aquilone
Piccola veliera
Il volo di carta (demo 332 k)
L'ultima onda (demo 349 k)
Una rosa
A testa in giù

Mantova Musica Festival
UPR - 2004

Il Volo di carta
Piccola Veliera

Antemare
2004

Antemare


Angeli a perdere - 2005
No reply


Carlina Rinascente
Ribes
Blu Bulgaro, punto
Donna Lombarda
L'ultima onda
Cussesumaiami

Decanter - 2005
Società artistica La Corda

Anam -ji / Il tuo culo / Da grandi / Carosello /Volano lontano / Inverno in fiore /La scopa della strega / Il posto che nessuno ha conosciuto / Amore d'Egitto / Antemare

Prinsi Raimund - 2006
Società artistica La Corda


Prologo / Deus ti servet / Donna lombarda / Dona Bianca / Sora ghi nu tidu / Naneddu / Papa demi la bela / fata ca muoru / Il fazzolettino / Riturnella / Sum in vun / Sim 'arrivata / Pizzicarella / L'Emilia / Auciello grifone / A diosa / Nina nana singara / Alla boara / Per un bacin / Barbagall / La noeva / Cegni bello / Ven chi Nineta / Polka / O gin gin / Epilogo / Prinsi Raimund / La bergera

Arimo - 2008
Venus/Alternative produzioni


Appeso per la luna/ Liberi tutti / Canzone del calzolaio ubriaco / Lègura /Il temporale/ Viaggio (intro)/ Viaggio / Canzone dell'amante che se ne va / Di pace e di pane / Farfalla sucullo / Canzone di Iole / Ogni voce che tace