Una Brigata di memoria, di cultura, di utopie,
di speranze, d'informazione, dell'uomo.


Scarica le canzoni per la pace















Massimo Bubola

Doppio lungo addio
(M.Bubola / M.Bubola, P.Fabrizi)

Io disegnavo ali, tu volavi
io costruivo chitarre, tu le suonavi
io mischiavo le carte, tu le giocavi
io annegavo nell'acqua, tu ci camminavi

Io ero il braccio, tu la mente
io ero lo stagno, tu la corrente
tu andavi verso l'Ovest, io rimanevo all'Est
io ero tu, tu eri me

Io e te, tu ed io
nella stessa lacrima di Dio
io e te, tu ed io
un doppio sguardo un doppio lungo addio
un doppio salto un doppio lungo addio

Io ero dalla parte di chi ha sempre saputo
tu eri dalla parte di chi non ha mai taciuto
io tentato dal demonio e tu da Cristo re
io ero tu tu eri me

Tu eri il santo, io l'assassino
io ero il mercante, tu l'indovino
io avevo novant'anni, tu sempre ventitrè
io ero tu, tu eri me

Io e te, tu ed io
nella stessa lacrima di Dio
io e te, tu ed io
un doppio abbraccio un doppio lungo addio
un doppio salto un doppio lungo addio

Ho sognato che stavi sognando di me
ho sognato che stavo sognando di te
e lo specchio infinito continuava perchè
io ero tu, tu eri me
io ero tu, tu eri me

Io e te, tu ed io
nello stesso specchio in mano a Dio
io e te, tu ed io
un doppio bacio, un doppio lungo addio
un doppio salto, un doppio lungo addio

Io e te, tu ed io
nella stessa lacrima di Dio
io e te, tu ed io
un doppio sguardo, un doppio lungo addio
un doppio salto, un doppio lungo addio
un doppio sparo, un doppio lungo addio

vai alla pagina dei testi di Massimo Bubola


Quello che segue è il resoconto di una lunga chiacchierata con Massimo Bubola, in occasione della presentazione del disco "Segreti trasparenti". 90 minuti, come una partita di calcio, in due tempi. Il tempo delle domande e quello delle risposte. Massimo parla con voce piana e profonda, simile a quella che utilizza per cantare. Cerca con cura le parole. Il suo parlare è un parlare forbito e ricercato, in cui quasi niente sembra messo lì per caso. Poi all'improvviso l'assale la divagazione e allora si svisa, si scivola sui capotasti e si inizia a suonare libero, a improvvisare. I temi sono quelli classici del suo canzoniere: l'importanza della memoria, la cultura sia musicale che cinematografica e letteraria, la trasparenza e i segreti. Massimo dà l'idea di essere un uomo con molto pudore dei propri sentimenti che disvela piano piano, accennandoli appena. Contemporaneamente è attrabersato dal desiderio di far conoscere quello che fa.

Ecco i primi capitoli delle sue dichiarazioni, raccolte come voci di un glossario: dalla A di archi alla S di Segreti trasparenti, per ora.

Archi

“Il modo di utilizzare gli archi nel rock italiano è diverso da quanto fanno altrove. Anche le band che usano archi come i Rem, non li utilizzano come noi. In particolare c’è una scuola che affonda le radici nella tradizione.da Vivaldi ad Albinoni: una vera e propria scuola veneta. Io sono di Verona, Gazich è di famiglia slovena, poi spostatasi a Brescia, ma di cultura veneta a sua volta. Stiamo cercando di creare una via italiana al rock con l’utilizzo di archi e vediamo anche che c’è interesse internazionale per quanto stiamo facendo.

Cinema

E’ vero. Ho proprio una passione per il cinema, l’ho studiato. Ho scritto anche dei saggi sulla cinematografia. E in effetti, quando scrivo canzoni mi immagino proprio la sequenza cinematografica. Addirittura so dove è un primo piano, qui ci va un campo lungo, là un piano americano. Ad esempio, proprio come dici, in “Eurialo e Niso” dove c’è la “spilla su cappello” che è un dettaglio, mentre “e scesero dal monte, lo zaino sulle spalle/ dovevan far saltare quel ponte a Serravalle” è a campo lungo e per tutta la canzone c’è questo alternarsi di “inquadrature”. Io poi penso che un produttore in un disco sia come un regista, che debba far funzionare il lavoro di tutta una squadra. Hai presente che alla fine del film, sui titoli vengono fuori i ruoli di tutti, direttore della fotografia, attori, regista, fonico. Dovrebbe essere così anche nei dischi. E’ vero che molti produttori in Italia intendono questo lavoro in modo restrittivo. Sostanzialmente solo nel pensare quali strumenti scegliere. Invece il produttore deve agire a tutto campo.

(segue)




I SOGNATORI DEL GIORNO. MASSIMO BUBOLA
CANZONI, LETTERE E POESIE (1996)
Tarab Edizione Firenze

PATTI SMITH COMPLETE (2000)
Sperling & Kupfer ed.



CAMMINI DI LIBERAZIONE (2001)
Ed. Paoline





VIAGGIANDO CON ZINGARI E RE (2001)
Editrice Zona

Massimo ha quasi ultimato la lavorazione di un CD di poesie musicate
Nel corso dell'inverno 2004/2005, Massimo Bubola ha lavorato alla registrazione di un Cd di sue poesie con accompagnamento musicale. Il lavoro è quasi ultimato. A breve la pubblicazione.

Massimo parteciperà alla rassegna di poesia per cantautori di Acrobatici Anfibi,
giovedì 12 maggio

Veronese, classe 1954, Massimo Bubola ha fatto una lunghissima gavetta prima di arrivare ad un minimo di meritata notorietà.
Scoperto ventunenne da Fabrizio De Andrè, ha collaborato con il cantautore genovese in tre dischi, scrivendo assieme a lui alcuni dei brani più noti della produzione del grande Faber.

È sempre con l'aiuto di De André e della FADO (l'etichetta di Fabrizio e Dori Ghezzi), che Bubola pubblica due dei suoi primi cinque dischi, "Tre Rose" e "Massimo Bubola", purtroppo attualmente quasi introvabili. Ma è solo con il bellissimo "Doppio lungo addio" del 1994 che Bubola comincia a farsi conoscere da un numero più ampio di persone.

Massimo Bubola è sicuramente un cantautore particolare: nelle sue canzoni sono frequenti i riferimenti storici e letterari (Pavese, Garibaldi, Dino Campana, Dostoevskij), ma non mancano l'amore, la poesia e le storie di vita quotidiana e di politica italiana.
Difficile trovare un genere musicale che possa definirlo: Bubola rappresenta con la stessa naturalezza sia il folk che il rock che la musica d'autore italiana, e vista la sua età ancora giovane ed il suo indiscutibile talento, è un autore su cui è giusto riporre molte aspettative.

Bubola ha collaborato, oltre che con De Andrè, con i Gang nell'album "Storie d'Italia", ed ha "prestato" a Fiorella Mannoia alcuni dei suoi brani, tra cui quello che è poi diventato forse il più conosciuto, "Il cielo d'Irlanda". Nel 1999 è stato finalmente invitato anche al Premio Tenco, dove per molti anni era stato ingiustamente ignorato.

Accanto all'attività di cantautore, Massimo affianca con intuito e successo quella di produttore: è infatti il promotore e l'anima artistica di Eccher Music, scuderia per la quale corrono, oltre allo stesso Bubola, Luigi Maieron - cantautore friulano che canta splendidi versi in ladino - Arcastella, Morblus Band e La Sedon Salvadie, gruppo che suona con spirito nuovo la musica tradizionale del Friuli.

Sito ufficiale: http://www.massimobubola.it/



Nastro giallo
Produttori Associati - 1976

Spalle dolci, Canzoni di Maggio, I miei perchè, il sogno di Isadora, Nastro Giallo, Il caffè in mezzo al sentiero, Canzone del guerrigliero cieco, Ninna nanna


Marabel
Philips- 1979

Marabel, La strada, (tre carte), Lorelai, Cocis, Billi, Iris e Re Michele, Maria che ci consola, Ferida, Buona stella

Tre Rose
Fado/Ricordi - 1981

Hoa iò iò (pt.1), Carmelina, Senza famiglia, Sulla riva la riva, Tiro un'arancia in cielo, Tre rose, Encantadi signorina, E tu no, Hoa iò iò (pt.2)

Massimo Bubola
Fado/Cgd - 1982

Viale del tramonto, Treno di mezzanotte, Billi Billi*, Spezzacuori, Giorni dispari, Vieni alla finestra**, Tu angelo tu, Oro e Argento
* Traduzione di "Baby love me like you did before" di Willy DeVille
**Traduzione di "Vagabond Moon" di Willie Nile

Vita, morte e miracoli
Ricordi - 1989

Vita, morte e miracoli, Non sono soddisfatto mai, Sandy, Dovunque tu sarai, Annie Hanna, Praga, Stanze di diluvio, Scarabocchi nel cuore

Doppio lungo addio
Mercury - 1994

Un sogno di più, Doppio lungo addio, Un uomo ridicolo, Alì Zazà, Niente passa invano, Il cielo d'Irlanda, Cento volte, Dostoievskji, Tutti assolti

Amore e guerra
Urlo/Cgd - 1996

Marabel, Johnny lo zingaro, Fiume Sand Creek, Quello che non ho, Un angelo in meno, Sally, Spezzacuori, Andrea, Eurialo e Niso, Camicie Rosse, Tre rose, Don Raffaè

Mon tresor
Cgd - 1997

Corvi, Ma non ho te, L'usignolo, Mio capitano, Rosso su verde, Cuori ribelli, Lunga vita a Johnny, Dino Campana, Addio e Goodbye, Spegni la luce, Svegliati S.Giovanni, Davanti a te, Mon Tresor

Diavoli e farfalle
Cgd - 1999

Ballata dei luminosi giorni , Emmylou, Capelli Rossi, E una tirata d'orecchio, Innocente, Mister Vertigo, Il patto con il diavolo, Tina, Il Blues di Re Teodorico, Lettere mai spedite, L'albero di Giuda, Malinconie nascoste, Se questo è un uomo

Giorni dispari
Eccher Music - 2001

Ristampa del disco del 1982 "Massimo Bubola" + 3 bonus track: Il pendolo, Colline nere, Se non ora quando?

Il Cavaliere elettrico (vol. I&II)- Ballate
Eccher Music/Self Distr.2001

vol. I: Andrea, Il cielo d'Irlanda, Encantado signorina, Innocente, Franziska, Capelli rossi, Avventura a Durango, Una storia sbagliata, Senza Famiglia, Innolento.
vol. II: Maria che ci consola, Cocis, Corvi, Fiume Sand Creek, Dove scendono le strade, Sandy, Marabel, Hotel Supramonte, Doppio lungo addio, Slowsong.

Il Cavaliere elettrico (vol. III) - Canti Scuri
Eccher Music/Venus distr.2002

Emmylou, Rimini, L'usignolo, Alì Zazà, Don Raffaè, Blues di Re Teodorico, A ddio & Goodbye, Niente passa invano, Se ti tagliassero a pezzetti, Rosso su verde, Piove col sole

Niente passa invano
Concerti 1997/2002 - Eccher Music, ElleU, CNI/distr. in edicole e librerie - 2002

Il cielo d'irlanda, Coda di lupo, Andrea, Maria che ci consola, Fiume Sand Creek, Niente passa invano, Una storia sbagliata, Don Raffaè, Corvi, Rimini, Rosso su verde, Dove scendono le strade, Cinque monete d'oro

Segreti trasparenti
Eccher Music / Self Distr. - 2004

La sposa del diavolo, Specialmente in gennaio, Roger McClure, Stai con me,
La fontana (e la domenica), Entrambi, Quella campana, Tutto è legato, Per quanto tempo, Jetta 'a luna, Tornano i santi.

Il Cavaliere elettrico (vol. IV) - I Personaggi
Eccher Music - 2004

Dostoevskij / Tina / Camicie Rosse / Dino Campana / Coda di lupo / Volta la carta / Lorelei / Annie, Hannah / Eurialo & Niso / Canto del servo pastore / Fiume Sand Creek / La frontiera (ined.)

Tre Rose
Eccher Music - 2005

Hoa iò iò (pt.1), Carmelina, Senza famiglia, Sulla riva la riva, Tiro un'arancia in cielo, Tre rose, Encantadi signorina, E tu no, Hoa iò iò (pt.2)

"Quel lungo treno"
Eccher Music - 2005
Clicca sulla copertina per leggere la recensione