Una Brigata di memoria, di cultura, di utopie,
di speranze, d'informazione, dell'uomo.


Scarica le canzoni per la pace















Marmaja: esplosione di energia sul Delta del Po

di Barbara

Dopo la prima uscita del 2004 ai Santi Angeli sul Montello, venerdì 26 marzo i Marmaja hanno sautato il Delta del Po con un concerto coinvolgente, una vera esplosione di energia per il pubblico della sala “Libero Sentire” di Porto Tolle (Ro). La seconda uscita 2004 dei Marmaja ha regalato ai presenti una scaletta parzialmente rinnovata con alcune ‘chicche’ dal nuovo disco, la cui uscita è prevista nelle prossime settimane.

Il concerto è iniziato da dietro un sipario rosso sulle note di sax di “Treno per Trinidad” (da “Il Metro dell’età”) e si è poi caricato della classica ironia pungente dei Marmaja, in un clima di totale divertimento denso di teatralità che ha fatto cantare tutta la sala. I musici di Rovigo sono gradualmente comparsi da dietro la tenda rossa, ammassati come sempre in una pedana piccola ma molto, molto calda.

Tra le nuove canzoni eseguite (oltre a “Vivo” ed “È Naturale” lanciate già lo scorso anno dal vivo, sono state proposte “Passerà”, “La mia anima vola a sud”) si può senza timore cominciare a parlare di hit e la hit del momento è "Radio Rosa": un ragtime che per le reazioni di pieno godimento che scatena può essere paragonato a "Ibrahim" (anche se è tutta un'altra musica, il paragone è puramente emozionale). Per quanto riguarda i contenuti e le immagini a colori di cui è carico, non può essere paragonato a nessuna delle loro precedenti canzoni.

L'esecuzione di "Radio Rosa" ha dato luogo a un coro Frezzato-Zannato-Vincetti sostenuto da chitarra-fisa-batteria alle spalle: una vera prodezza drammaturgica sul finale, che ha creato un'atmosfera meravigliosa e lanciato una sferzata di energia al pubblico, proprio per la sua estrema teatralità.

Per il momento, fino alla presentazione ufficiale del disco, i brani nuovi (12 in tutto) si mescolano a quelli noti, ma non passano inosservati per la carica tutta latina che li distingue e crea un’atmosfera che comincia a permeare le performance live del gruppo.

La banda è davvero carica e ha una gran voglia di suonare e con l'arrivo della bella stagione, la capacità del sestetto di coinvolgere il pubblico sta pian piano raggiungendo il suo apice, posizione sulla quale viaggerà tutta l'estate.

Ultimo aggiornamento: 01-04-2001
HOME