Una Brigata di memoria, di cultura, di utopie,
di speranze,d'informazione, dell'uomo.
















Riflessioni

Quante canzoni ha scritto De André (da solo)?
di Leon Ravasi

Dunque è vero. Fabrizio De André ha scritto pochissime canzoni.
Mi sembra incredibile scriverlo e scriverlo su questa lista (la vecchia, storia lista De André, nota come List-One - NdR), ma soprattutto mi sembra incredibile che l'autore da cui più mi sento dipendente abbia avuto una produzione così limitata.


Da un riesame di tutte le canzoni prodotte da De André (sempre quelle famose 114 se si considerano i tre "Intermezzi" canzoni separate o 112 se la si considera una canzone sola e soprattutto se "Recitativo" e "Corale" vengono considerate due canzoni separate, come secondo me non è) risulta che quelle scritte interamente da lui non superano di molto la ventina.

L'ultimo disco, "Anime Salve", deve prima di tutto aFossati, poi a Piero Milesi. "Nuvole" e "Creuza de Ma" sono stati quanto meno co-scritti con Mauro Pagani, mentre "L'Indiano" e "Rimini" devono tanto (quando non tutto) a Massimo Bubola. In "VolumeVIII" poi, tranne che in due canzoni, De Gregori è senz'altro più presente di De André.

Ho depurato dalla lista "Via del Campo" (il tema musicale è stato scovato da Dario Fo ed Enzo Jannacci e "ceduto" a De André), tutte le canzoni da me conosciute ispirate ai francesi (Brassens o Villon), Canzone dell'amore perduto (debitore a Telemann). La guerra di Piero va pure tolta, perché il tema musicale è di Vittorio Centenaro, nella "Ballata del Miché" c'è la collaborazione ai testi della Petracchi, "Fila la lana" è un tradizionale francese, "Caro amore" è il concerto per Aranjuez di Rodrigo, "Valzer per un amore" è il valzer campestre di Marinuzzi. E resta quindi proprio poco. Qualcuna delle prime canzoni, "La buona novella" e parte di "Tutti morimmo a stento".

Se però si considera che "Girotondo" in realtà è una filastrocca per bambini (come Madama Dorè citata in "Volta la carta" e la stessa "Volta la carta") e che la storia di "Ballata dell'amore cieco" è in realtà una storia popolare di quelle lugubri per bambini (e la mia mamma me la raccontava sempre, aggiungendo la variante perfida dell'uomo che cade per la strada mentre sta riportando il cuore della madre per i cani dell'amata e il cuore della madre, ancora colmo di amor materno, gli domanda "Ti sei fatto male figlio mio?" Mamma mia, che crudeltà!), il saldo sui fa ancora più scarno. Resta poi vivo il dubbio se la "Città vecchia" sia ispirata o no da Saba e se sia vero che il tema musicale di Città vecchia sia solo la rielaborazione di "Delitto di Paese" (di Brassens-De André). E la "Buona novella"? Quanto è ispirata ai Vangeli apocrifi (che non ho mai letto)? Perché anche lì potremmo avere eventualmente dei testi che sono abili rifacimenti di materiali già esistenti (e in questo De Andrè è sempre stato superlativo).

Insomma, a me risultano come canzoni integralmente di De André:

La canzone di Marinella
Gli intermezzi
Amico Fragile
Giugno '73
Amore che vieni, amore che vai
Bocca di rosa
Recitativo e Corale
Il pescatore
Inverno
La ballata dell'eroe
Per i tuoi larghi occhi
Preghiera in gennaio
Si chiamava Gesù
Spiritual
Nuvole barocche

Quindici canzoni 15, più La buona novella.
E, guarda caso, tutte sue sono le canzoni del cotè spirituale o cristiano o altro che si voglia dire.
È off topic fare i conti in "spartito" al nostro vate? No, non credo. Credo che conoscere meglio l'opera di una persona serva, semmai, a farla apprezzare di più. Non ho mai amato le fedi cieche e le adesioni acritiche. Né a un Dio e nemmeno a De André.

Quindi, tutto sommato, Gabriele Ferraris e Vecchioni avevano ragione. La canzone più moderna è "Amico Fragile" del 1975, un quarto di secolo fa. Resta che De André era un splendido manipolatore di parole, un cantante senza pari e un trovatore di atmosfere come, in Italia, altri non ve ne sono mai stati. Un vero "metteur en sieme" come diceva Roberto Dané, facendo un gioco di parole tra "regista" in francese, ossia "metteur en scene" e "assemblatore". Ma averne di assemblatori così!

Ultimo aggiornamento: 30-12-1999
HOME