Una Brigata di memoria, di cultura, di utopie,
di speranze, d'informazione, dell'uomo.
















Festival

Dallo sciamano allo showman, luglio - settembre 2005, Valle Camonica

Torna per la terza volta in Val Camonica il Festival della canzone umoristica d'Autore.

Ma chi l'ha detto che la canzone d'autore deve per forza essere triste e pallosa? Non lo pensano certo i responsabili del Centro culturale Teatro Camuno, che tre anni fa con la direzione artistica di Sergio Bardotti hanno dato vita a questa manifestazione estiva, fatta di spettacoli, mostre, incontri, convegni e concerti, tutti legati da uno stesso fil rouge: quello della consapevolezza che le cose culturali e intelligenti possono anche essere divertenti e - perché no - in qualche modo terapeutiche.

Hanno colto la palla al balzo i responsabili del Club Tenco che - dopo aver assistito alla prima edizione del Festival - hanno dato il loro patrocinio e la loro collaborazione agli organizzatori fornendo supporto nell'identificazione di quegli artisti che - pur non essendo normalmente riferibili al filone comico, presentano nel loro repertorio una vena ironica o satirica o, perché no, sciamanica, che vale sicuramente la pena di evidenziare.

E così, all'insegna di questa teoria darwiniana un po' stralunata ma affascinante che lo showman sia l'evoluzione dello sciamano, parte la treza edizione di una rassegna che vuole allo stesso tempo essere culturale e divertente e che partendo dallo spunto delle incisini rupestri camune vuole andare ad esplorare i terreni della magia e della comicità.

La carovana parte da Bienno, il 23 luglio dove oltre alla mostra "Shomani, i fumetti del Festival: Kamun di Giorgio Tura e le vignette di Sergio Staino", il Festival proporrà gli spettacoli di Andrea di Marco e di Bergallo & Bagnasco. Ma la particolarità di questo festival è la sua ricchezza di sfaccettature, così la sede del Parco dell'Adamello a Saviore ospiterà dal 25 luglio al 18 agosto la mostra Shomano 1 e 2, a Breno il 31 luglio ci sarà un happening di comicità, musica, pittura e natura. La sera del 10 agosto, poi, complici le stelle, nel Parco dell'Adamello, al prato dell'Orso, avrà luogo il tradizionale rito sciamanico a cura dello sciamano Lakota David Carson.

guarda le foto della scorsa edizione
Fuochi d'artificio dall'8 al 13 agosto, quando a Ponte di Legno si alterneranno pagine di musica e serate del festival. Al pomeriggio, infatti, verrà presentata - presenti gli autori che si esibiranno anche in performance fuori programma - una serie di libri di argomento musicale e sciamanico. La sera gli stessi autori dei libri più altri artisti si esibiranno nei loro recital in Piazza e al Palasport. E non sono nomi da poco. Parliamo infatti tra gli altri di Palladini & Gargano, Bruno Lauzi, Nicola Costanti, Dario Vergassola, David Riondino. Davide Van De Sfroos, Giorgio Conte, il Parto delle Nuvole Pesanti e Daniele Silvestri.

Gran finale dal 22 al 24 settembre a Darfo Boario con una serie di incontri a tema "mangereccio" in cui si andranno ad esplorare le tematiche e le interazioni tra la canzone e la cucina. A corona del tutto le mostre Shomano 3 - foto di Roberto Coggiola e Camuno camdue - disegni di Roberto Tura.

Concluderà il festival un convegno dal titolo Shomani in cui Sergio Bardotti, Enzo Vendrame, Gabriele Marchesini ed altri relatori parleranno di svariati argomenti: dagli sciamani della poesia moderna allo "Shomanesimo manageriale". Non mancheranno ovviamente gli spettacoli musicali e anche in questo caso i nomi coinvolti sono da leccarsi i baffi: da Fausto Amodei alla Famiglia Rossi, dai Têtes de Bois a Mauro Pagani ad un inedito recital "disegnocantato" di Sergio Staino.

Clicca qui per il programma completo


info: 339-8497608
cctc@libero.it
www.sciamanoshow.it

Ultimo aggiornamento: 20-09-2005
HOME