Una Brigata di memoria, di cultura, di utopie,
di speranze, d'informazione, dell'uomo.

 
BiELLE Libri
"L'impeccabile" di Keigo Higashino


Titolo originale:"Seijo no kyûsai'' (2008)
Nazione: Gran Bretagna
Data di uscita:25 settembre 2013
Genere: Giallo
Traduttore: Silvia Rota Sperti
Casa Editrice: Giunti
Pagine: 336
Euro: 12,90

Booktrailer



Yoshitaka, sul punto di lasciare la sua bellissima moglie che non può avere figli e di abbandonarsi tra le braccia dell'amante, viene avvelenato con un caffè all'arsenico e muore. Tutti i sospetti ricadono naturalmente sull'incantevole moglie Ayane, che però ha un alibi di ferro: al momento dell'omicidio, infatti, si trovava a centinaia di chilometri di distanza. Il detective di Tokyo Kusanagi, incaricato del caso, subisce immediatamente il fascino raffinato e travolgente di Ayane e si rifiuta di credere che possa essere implicata nel delitto. La sua assistente invece è convinta del contrario e così chiede l'aiuto del geniale professor Manabu Yukawa, alias Detective Galileo. Ma persino la mente brillante del professor Yukawa fatica a mettere insieme i pezzi e a far luce sui torbidi e letali segreti della coppia.

Come si avvelena un uomo in una stanza da solo?
di Giorgio Maimone

Un giallo teso come una lama, un giallo di quelli veri, vecchio stile, che non ti abbandona un attimo. Il classico giallo della stanza chiusa.

Un uomo viene ucciso mentre è in casa da solo. Viene avvelenato con dell’arsenico che, in un modo o nell’altro, è stato messo nel caffè che sta bevendo. Non ci sono sospettati, ma non è un suicidio.

L’uomo, Yoshitaka, ha appena deciso di lasciare la bellissima moglie, perché, dopo un anno che stanno insieme, lei non è ancora riuscita a donargli un figlio. Lo comunica alla moglie e le annuncia anche che sta con un’altra: un allieva della moglie che insegna l’arte del patchwork, che, peraltro è rimasta subito incinta. Queste sono le prime pagine del giallo.

La rosa dei sospettati è ridottissima: o l’amante o la moglie. Oppure un vecchio ex amore. Indagano due poliziotti: un uomo, Kusanagi, e una donna, Utsumi, aiutati da uno strano tipo di fisico appassionato delle indagini logiche: il professor Yukawa. Fino alle ultima pagine la trama non si svela e vi costringe a restare attaccati alla pagina. Come è stato avvelenato il caffè di un uomo in una stanza da solo?


Un estratto:
“«Hai sentito quello che ho detto?» domandò Yoshitaka. Ayane si girò e sorrise debolmente.
«Sì, certo che ho sentito.»
«Allora potresti sforzarti di rispondere.»
Yoshitaka, seduto sul divano, stese le lunghe gambe e le accavallò di nuovo. Durante le sue frequenti sedute di allenamento faceva attenzione a non irrobustire troppo gli arti inferiori: ci teneva a indossare i suoi eleganti pantaloni attillati.
«Mi sono distratta un attimo.»
«Oh? Non è da te.» Il marito alzò un sopracciglio scolpito.
«Quello che hai detto mi ha sorpreso, sai.»
«Non posso crederci. Ormai dovresti sapere cosa voglio dalla vita.»
«Già... Dovrei saperlo.»
«Cosa vorresti dire?» Yoshitaka si appoggiò disinvolto al divano allargando le braccia sullo schienale. Ayane si domandò se stesse fingendo o se fosse davvero così indifferente. 8 Respirò e osservò il bel volto dell’uomo.
«È così importante per te?» gli chiese.
«Cosa?»
«Avere dei figli.» Yoshitaka fece un sorrisetto sprezzante e ironico. Distolse lo sguardo, poi tornò a concentrarsi su di lei.
«Non mi hai ascoltato, vero?»
«Ti ho ascoltato» disse Ayane con un’occhiata furiosa, sperando che lui se ne accorgesse. «È per questo che te lo chiedo.» Il sorriso abbandonò il volto di Yoshitaka. Annuì lentamente.
«Sì. È importante. Molto importante. Fondamentale, direi. Se non possiamo avere figli, non ha senso essere sposati. L’ amore romantico, prima o poi finisce. Le persone vivono insieme per costruire una famiglia. Un uomo e una donna si sposano, diventano marito e moglie, poi fanno dei figli e diventano padre e madre. Solo allora saranno compagni di vita nel vero senso della parola. Non sei d’accordo?»
«Credo che il matrimonio non sia solo questo.» Yoshitaka scrollò la testa.
«Per me sì. Ne sono convinto e non intendo cambiare idea. Questo significa che non ho intenzione di continuare così se non possiamo avere figli.»
.


Da leggere: Perché è un giallo! In senso pieno. Di quello che fino alla fine stai ad alambiccarti su quale possa essere stata la strategia seguita. E quali le strade per arrivare alla soluzione? Il classico delitto della stanza chiusa.

Personaggi; Yoshitaka (il morto); Ayane (la moglie tradita); Hiromi (giovane amante del morto e allieva della moglie Ayane); Kusanagi (il detective che conduce l'indagine); Utsumi (l'allieva detective che supera il maestro); Manubu Yukawa, alias Detective Galileo (uno strano fisico, la mente brillante del gruppo).


 

Sul web  

Ultimo aggiornamento: 28-10-2013
HOME