Una Brigata di memoria, di cultura, di utopie,
di speranze, d'informazione, dell'uomo.


 















NEWS Gennaio 2011

Pippo Pollina libro e tour

E' partito da Basilea il 12 gennaio il nuovo tour europeo del cantautore siciliano
che si basa su liboro biografico "Abitare il sogno - Vita e musica di Pippo Pollina"

16/01 -Doppia scadenza a gennaio per Pippo Pollina: il 12 è partito da Basilea il suo nuovo tour europeo, 80 date tra Germania, Svizzera, Francia, Austria e Italia. Ma il tour è legato a filo doppio al libro biografico, appena pubblicato, "Abitare il sogno – Vita e musica di Pippo Pollina”, scritto dal giornalista Franco Vassia e pubblicato sia in lingua italiana che tedesca.

Il tour italiano debutterà il 27 gennaio prossimo con un concerto a Torino, preceduto il giorno prima dalla presentazione del libro (Edizioni Stampa Alternativa), anch’essa in anteprima nazionale. Dopo Torino Pippo carà in concerto a Levico Terme (Trento) il 28, a Genova - La Claque (Teatro de La Tosse) il 29 e a Faenza (Ravenna) - Sala Teatro Fellini il 30 gennaio. Dopo l'estate sono previste tappe anche negli Stati Uniti e in Russia.

Il nuovo spettacolo “Abitare il sogno: un viaggio di musica e parole lungo 30 anni” fa riferimento alla biografia dell'uomo e del musicista Pippo Pollina.

E così negli anni, oltre alle collaborazioni di grande prestigio internazionale (fra le quali ricordiamo quelle con Konstantin Wecker, Linard Bardill, Georges Moustaki, Franco Battiato, e tanti altri ancora...) l'artista siciliano ha proposto degli spettacoli sempre differenti, sia che si presentasse accompagnato da un'orchestra sinfonica che da un trio di Jazz acustico, sia che si avvalesse di un Sul palco Pippo Pollina, sarà accompagnato dalla sua chitarra, dal suo pianoforte e dal sax di Gaspare Palazzolo. E poi...un tavolo da bistrò da dove Pippo leggerà momenti di vita personale e collettiva tratti appunto dal libro biografico appena scritto dal giornalista Franco Vassia. Inoltre tra le canzoni e le letture verranno proiettati filmati. Immagini private e pubbliche, sequenze delle stazioni artistiche di Pippo Pollina e momenti di vita comunitaria che fanno di questo spettacolo una novità assoluta nel repertorio dell’artista.artetto d'archi che di una band elettrica.


Cerca su Bielle

Caffé Caflish

Flel coverDa tempo mi chiedevo perché Pippo Pollina non riuscisse a fare un disco all'altezza delle esibizioni dal vivo. Che, pur molto scabre, erano però cariche di umana simpatia e voglia di esprimersi. Tutti talenti che su disco si appannavano. Mi è toccato andarmelo a cercare in questo disco a quattro mani svizzero-palermitano, per trovare tutto il bene che si diceva di lui e che, qui, Pippo dimostra di meritarsi appieno. "Caffè Caflisch" è uno dei dischi migliori dell'annata e affronta, da un'ottica insolita, il tema dell'emigrazione.

Si parte dal Caffè Caflisch, esistente a Palermo e dove la leggenda vuole che sia stato scritto, ai tavolini del bar, buona parte de "Il gattopardo" di Giuseppe Tomasi di Lampedusa. "La storia del Caffè Caflisch - è detto sulla copertina - diventa metafora del destino dei popoli (tutti) che nei secoli sono stati ospiti e ospitanti, viaggiatori e padroni di casa. E le loro terre luoghi di emigrazione e di immigrazione. E le loro genti hanno solcato il mondo con valigie di cartone e chiuse da uno spago sottile, a bordo di una nave improbabile e riboccante, sui sogni di un avvenire più roseo e di una vita da mordere tra speranze e disperazioni". (Segue)


Archivio news
HOME - News