Una Brigata di memoria, di cultura, di utopie,
di speranze, d'informazione, dell'uomo.


 















NEWS Giugno 2010

“L'artista che non c'era”
A Paolo Pallante il prestigioso trofeo

Chitarra degna di un Jimmy Villotti... e spirito anche
Ecco il nuovo "artista che c'è"

Tra gli altri artisti, ottimo Alessandro Grazian, che armato di sola chitarra ha sfoderato un paio di testi raffinati e poetici conditi da un'idea musicale interessante per quanto, per forza di cose piuttosto minimilasta. Come diceva De Gregori, "Il ragazzo si farà". E non in senso cattivo...

Degni di nota anche le altre quattro esibizioni, rappresentative di altrettanti modi diversi di far musica, dallo stile "cantastorico" di Enrico Pezza alla grinta della giovane Melissa Ciaramella; dall'ironia di Katres alla raffinata musicomelancolia di Paolo Cattaneo.

Ospiti della serata Filippo Graziani in apertura che, come ha spiegato il patron Francesco Paracchini "ha inaugurato la nuova tradizione di una sigla dedicata a un grande del cantautorato italiano, per ribadire idealmente l'importanza delle radici da cui germogliano le nuove proposte artistiche" e Max Manfredi che ha chiso con la sua classe uno spettacolo degno di questo nome.

14/06 - Si è conclusa ieri sera la settima edizione del concorso "L'artista che non c'era", organizzato da L'isola, il progetto multimediale che si occupa esclusivamente di canzone d'autore italiana. Vincitore Paolo Pallante, chitarrista-cantautore che cammina su una corda tesa tra jazz e canzone d'autore. Per tenersi in equilibrio, un bilancere di Humour e raffinata tecnica chitarristica alla Jimmy Villotti.

Buona in generale la qualità di tutti gli artisti, Pallante ha dimostrato di avere una marcia in più soprattutto per quanto riguarda la presenza scenica, cosa peraltro giustificata dal fatto di non essere propriamente di primo pelo. Il ragazzo, infatti ha turnato come chitarrista con Eric Daniel, Antonello Salis, Antonio Marangolo, Toni Armetta e Orlando Jhonson e, nel 2008, ha aperto i concerti in Germania di Carl Palmer, lo storico batterista degli Emerson Lake and Palmer.


Ottima chitarra, voce accattivante, garbo e traffinato humour, Pallante è un artista che si muove in un territorio ibrido fatto di scampoli di jazz e di canzone d'autore; di accenni di cabaret e di una raffinata tecnica chitarristica in tono con la sua Gibson vintage.


Cerca su Bielle


Archivio news
HOME - News