Una Brigata di memoria, di cultura, di utopie,
di speranze, d'informazione, dell'uomo.


 















NEWS aprile 2010

Ligabue, "Arrivederci mostro" dall'11 maggio

Svelato il nuovo titolo e la copertina (in fin dei conti un pesce) del nuovo disco di inediti del rocker di Correggio

Per la prima volta nella sua discografia Ligabue non appare come produttore (e nemmeno come co-produttore) dell'album. Il ruolo è stato affidato interamente a Corrado Rustici, già coinvolto per le felici produzioni de “Gli ostacoli del cuore”, “Niente paura”, “Buonanotte all'Italia” e “Il centro del mondo”; lo stesso Rustici ha inoltre inciso diverse parti di chitarra presenti in “Arrivederci, Mostro!”.

A occuparsi del ruolo di ingegnere del suono è stato scelto Chris Manning. Gli altri musicisti coinvolti nel progetto sono gli stessi che hanno accompagnato Ligabue in tour in questi ultimi anni: Michael Urbano (batteria), Kaveh Rastegar (basso), Fede Poggipollini (chitarre), Niccolò Bossini (chitarre), Luciano Luisi (tastiere). A questi si aggiungono alcuni ospiti presenti in un paio di pezzi: il Solis strings quartet in “Quando mi vieni a prendere”, José Fiorilli alle tastiere e Lenny, il figlio undicenne di Luciano, alla batteria in “Taca banda” .

Queste le date del “Ligabue Stadi 2010” (prodotto e organizzato da Riservarossa e F&P Group): 9 luglio Roma (Stadio Olimpico), 13 luglio Firenze (Stadio Artemio Franchi), 16 luglio Milano (Stadio San Siro), 20 luglio Padova (Stadio Euganeo), 24 luglio Messina (Stadio San Filippo).

Prevendite aperte su www.ticketone.it e su tutti i circuiti di prevendita autorizzati, per informazioni sui biglietti: www.fepgroup.it.


16/04 - E alla fine il pesce c'era davvero. Anticipata il primo aprile l'immagine el pesce aveva fatto sorridere, ma Ligabue evidentemtente, al pesce ci aveva già pensato. Bella la grafica di copertina e affascinante l'idea. Le aspettative crescono e anche le indiscrezioni. Aspettiamo maggio per l'uscita dell'album "Arrivederci mostro!" e godiamoci il primo singolo in rotazione in radio da oggi: "Un colpo nell'anima".

A 20 anni esatti dalla pubblicazione dell’album d’esordio “Ligabue” (11 maggio 1990) e a 5 anni dall’uscita dell’ultimo album di inediti “Nome E Cognome”, l’11 maggio (invece che il 7 come precedentemente annunciato) esce il nuovo atteso album di inediti di Ligabue: “Arrivederci, Mostro!” (idea di copertina ripresa da Fishj Island di Erik Johansson).

“Ligabue racconta così il perché del titolo “Arrivederci, Mostro!”:

"Ognuno di noi ha i propri mostri, i propri fantasmi. Li si possono chiamare ossessioni, paure, condizionamenti, senso di inadeguatezza, aspettative e chissà in quali altri modi ancora. Sappiamo, però, che sono vivi e sono il filtro attraverso cui chiunque matura la propria, personale visione del mondo.



Credo di conoscere abbastanza bene i miei “mostri”, mi fanno compagnia da tanto tempo. Può darsi che sia anche per questa lunga frequentazione che ora, in questa fase della mia vita, mi sembrano meno “potenti” e “ingombranti”.

Alcuni di loro li ho affrontati in questo album ma era solamente per fargli sapere che li stavo salutando. Loro come tutti gli altri. So benissimo che sarebbe fin troppo bello che fosse un saluto definitivo. Infatti non mi sono permesso di dire: “Addio, mostro!” ma un più prudente e realistico: “Arrivederci, Mostro!”

Un titolo però che, solo a pronunciarlo o a leggerlo, mi porta a galla sensazioni come sollievo, voglia di giocare, leggerezza, energia e fiducia. Tutte sensazioni che mi piacerebbe che quest'album vi trasmettesse in pieno."


Questa la tracklist di “Arrivederci, mostro!” (pubblicato e distribuito da Warner Music): “Quando canterai la tua canzone”, “La linea sottile”, “Nel tempo”, “Ci sei sempre stata”, “La verità è una scelta”, ”Caro iI mio Francesco”, ”Atto di fede”, “Un colpo all'anima”, ”Il peso della valigia” , “Taca Banda” , “Quando mi vieni a prendere (Dendermonde, 23/01/09)”, “Il meglio deve ancora venire”.

"Primo tempo"

C'era una volta Ligabue

E' il miglior Ligabue degli ultimi dieci anni. Per forza! E' il LIgabue di dieci anni fa! La ricetta è presto fatta. Prendi un artista sulla cresta dell'onda, fagli incidere un album retrospettivo che racconti tutta la sua storia in musica. E faglielo dividere in due parti: dalle origini al 1995 e dal '95 a oggi. Aggiungi un inedito d'atmosfera e molto ispirato (almeno pare) come "Niente paura", uno dei migliori brani del Liga degli ultimi tempi. Aggiungi un secondo dvd della durata di 69 minuti che riproponga il meglio dei video dello stesso Liga per lo stesso periodo. Racchiudi il tutto in un'elegante confezione e conserva il prezzo entro termini ragionevoli. Per completare l'opera chiudi con un altro inedito, "Buonanotte all'Italia", anche questo di buona fattura. Il risultato è una bellissima operazione, commerciale quanto si vuole, ma destinata restare. (segue)


Archivio news
HOME - News