Una Brigata di memoria, di cultura, di utopie,
di speranze, d'informazione, dell'uomo.

 














 
Le BiELLE RECENSIONI

Eli Natali: “Interprétation”
La congestione del sistema… nascita di una multicultura esistenzialmente ribelle
di Corrado Sciò


Ascolti collegati


Giulia and the Dizzyness
After the Alpha decay

Angelica Lubian
Conservare in luogo fresco e asciutto

Giulia Anania
Giulia Anania

Mirta
Mirta


Chiara Raggi

Molo 22


Lucia Lombardo
Il passo dei lupi

Musicisti:
Cristina Patrizi: Bass and arrangement
Francesca Lupi: Drums and arrangement
Elvira Di Bona: Violin
Vincenzo Grieco: Electric Guitar
Gianluca Cucchiara: Hammond, rhodes and piano
Fabrizio Aiello: Percussions

Testi e musiche di Eli Natali, ad eccezione di “Fraud” (musica di Marcello Abbondante)



Tracklist

01.
Barcelona
02. Saint Ange
03. Like a beggar
04. Interprétation
05. Calamity Baby
06. Symétrie asymétrique
07. I give in
08
. Les amoureuses
09. Fraud
10. Wicked Sleeping Beauty
11. Leo’s song

Interprétation è un disco del quale si sentiva la necessità. Non esiste una lingua di comodo o una catalogazione studiata, i brani sono piuttosto organi, all’interno di un soggetto straordinariamente vivo e positivo.

Detto questo, tocca proprio ai soggetti vivi e positivi trapuntare le sfaccettature spiacevoli di una realtà che non ci fa più sorridere. I ritmi che incalzano all’interno dell’album sono ritmi con chiari accenti internazionali, volti ad unificare il messaggio di fondo adoperando alfabeti differenti, che indifferentemente da chi avrà modo di scoprirli e decifrarli, faranno il giro di quelle persone che non si stancano né si spaventano del mondo.

Davvero un lavoro ben riuscito, qualunque sia l’effettivo sviluppo commerciale che avrà sul mercato, possiamo restare certi che un effettivo movente di sprono colpirà le persone che terranno questo lavoro fra le mani.

Biografia dal sito ufficiale:

Elisa Nancy Natali nasce nel 1981 a Sydney e cresce fra l’Australia, Ginevra, Londra e Roma. Di padre italiano e madre inglese, trascorre l’adolescenza in paesi francofoni, padroneggiando per tanto queste tre lingue. Comincia a suonare la chitarra da autodidatta a 13 anni e fin dall’inizio compone brani.

Nel ’99 si trasferisce a Roma per terminare i suoi studi universitari e inizia a suonare i suoi pezzi con il gruppo RadioMary Wine Club. Nel 2006 decide di intraprendere una carriera da solista, prende lezioni di canto da Paola Fortini e già nel 2007, firma un contratto discografico con la Funkyjuice che le permetterà di incidere gli 11 brani del suo primo disco “Interprétation”.

A tal fine prende forma la collaborazione con le musiciste Cristina Patrizi (ex-bassista de “La Menade”) e Francesca Lupi che arrangiano ed incidono insieme i pezzi dell’album.

Fra le numerose iniziative messe in atto, Eli ha collaborato con il compositore musicista Nicolas Verardi su un progetto italo-francese, ha registrato voci per il cantautore Lele Lunadei sul suo EP di prossima uscita ed ha prestato la sua voce nella versione inglese del corto “Ultravioletto” (2006) di Valentina Bertuzzi. Attualmente collabora con il musicista Roby J. Colella su un progetto elettronico.

Eli Natali
“Interprétation”
2009 - Funky Juice / Surabaya Music Publ.
Nei negozi di dischi


Su Bielle

Sul web
My Space
Ultimo aggiornamento: 02-08-2009
HOME