Una Brigata di memoria, di cultura, di utopie,
di speranze, d'informazione, dell'uomo.

 














 
Le BiELLE RECENSIONI
Luca Serio Bertolini: "Manca la polvere da sparo"
Una chitarra contro la guerra
Luca Vitali


Ascolti collegati


Modena City Ramblers
Viva la vida Muere la muerte

Dodici corde
Il viaggio

I Luf
Paradis del Diaol

Casa del vento
Alberi

Cisco
Dopo il lungo inverno

Gang
Il seme della speranza

Musicisti:
Musicisti:
Arcangelo "Kaba" Cavazzuti: Batteria
Gianmaria Iori: Basso
Alessio Berrè: Violino
Luigi Del Villano: Saxofoni
Andrea Fontanesi: Tastiere, Fisarmonica e Chitarra Elettrica.

Ospiti:
Antonio "Rigo" Righetti: Basso (traccia 03)
Luca Giacometti: Bouzouky, Banjo (tracce 01,07,09,12)
Massimo "Casta" Castagnetti: Cori (tracce 06,09)
Vittoria Pezzoni: Batteria (traccia 14)

Registrato, mixato c/o Sex Blues Studio da
Andrea Fontanesi, masterizzato da Roberto Barillari e
Andrea Fontanesi, riversato c/o Fonoprint (BO) da Roberto Barillari.



Tracklist

01. La danza della terra
02. Orchidea
03. L'amore non vale
04. Manca la polvere da sparo
05. Ubriaco di pace
06. Lunga vita al re
07. Lo zio Piero
08. S.o.s
09. Vien da est
10. Madre
11. Figlio
12. Le solite cose
13. Fin quando vorrai
14. Riassunto

Dopo la decennale esperienza con i Jaele e dopo aver dato alle stampe (in pochissime copie) il mini-cd LSB, il reggiano Luca Serio Bertolini giunge finalmente al primo album. Registrato al Sex Blues Studio, “Manca La Polvere Da Sparo” è un perfetto esordio in stile “cantautorato folk-rock”.

Qua e là emergono echi dal quadrilatero Bubola-Bertoli-Capossela-Guccini , ma le canzoni sono toste e quello che manca è solo un accurato lavoro di produzione. Delle sette canzoni di LSB son rimaste fuori solamente Bisogna Salvar Tutti e La Prima Vita, le altre son tutte qui.

Le acustiche “Le solite cose” e “S.O.S.” aprono i giochi, con Luca in completa solitudine (è lui che suona chitarre e percussioni e che si occupa dei cori). In “L’amore non vale” entra in scena la band: la sezione ritmica (“Jambo” Iori al basso e Leo Torricelli alla batteria) accompagna le chitarre twang, fino all’ingresso del sax di Luigi Del Villano, per un tango molto particolare.

Manca la polvere da sparo” è una splendida canzone no-war: su di un acustico ritmo ipnotico gioca splendidamente il piano di Andrea Fontanesi, poi entra la batteria di Matteo Cecchi e l’atmosfera si fa incandescente.

Vien da Est” si avvale dell’armonica di Massimo Castagnetti e mantiene alta la tensione. “La danza della terra” è il ritorno alla semplicità con Luca Serio Bertolini che canta accompagnandosi solo con chitarre e percussioni. La country-irish-folk “Lo zio Piero” vede il ritorno della band, mentre in “Lunga vita al Re” si torna ad atmosfere acustiche, seppur tenendo alto il ritmo, come nella successiva reggaeggiante “Ubriaco di pace”.

Il sax di Del Villano torna per la filastrocca di “C’era una volta”. La dolce “Fin quando vorrai” è aperta dal piano di Fontanesi che dialoga con la chitarra di Luca. Siamo all’ultimo brano, “Riassunto”, con Serio Bertolini solo voce e chitarra.

Voce matura e sicura, un’ottima vena compositiva, una buona band alle spalle (dal vivo la batteria è suonata da Vittoria Pezzoni e c’è anche Alessio Berrè al violino) Luca Serio Bertolini è un nome da tenere d’occhio per il futuro.



Luca Serio Bertolini
"Manca la polvere da sparo"
Krock - 2007
Informazioni per l'acquisto sul sito o ai concerti

Su Bielle

Sul web
Sito ufficiale
MySpace
Ultimo aggiornamento: 30-11-2008
HOME