Una Brigata di memoria, di cultura, di utopie,
di speranze, d'informazione, dell'uomo.

 














 
Le BiELLE RECENSIONI
Solidamor: "One man show"

 

 

 

 


 

 

Ascolti collegati


Roy Paci
Suonoglobal

Solidamor
Solidamor

La famiglia Rossi
Vs tutti

Figli di madre ignota
Fez Club

Banda Ionica
Matri mia

Bassistinti
Dont' Cry for me

Leggeri senza dar fastidio: prosecco-music
di Leon Ravasi

Disco leggero, leggerissimo, ma tutto sommato non sgradevole. Rispetto all'opera prima che scorreva per la gola come gazzosa, rinfrescante e dolciastra, ma non bene delineata, qui siamo passati al prosecchino. C'è strada ancora da fare per lo champagne, ma, all'interno di questo tipo di musica, i Solidamor sembrano incamminati bene. E te ne accorgi subito dopo il secondo ascolto, quando i brani, appena abbozzati, cominciano a rimergere da soli.

"Bolita de papel" è particolarmente contagiosa ed ha il paradossale vantaggio di essere scritta in spagnolo, quindi praticamente incomprensibile. Così "Sound to Babylon" ha il vantaggio di essere in inglese, come pure la successiva "Hawaian moon", "Mama look a boo-boo" e "Part time love", mentre per "El Marinero" e "Contigo" si torna allo spagnolo (ibridato italiano) e "Oh Senorita" miscela italiano, inglese e una punta di spagnolo. La finale "One man show", nonostante il titolo, è in italiano.

Una patchanka liguistica soprattutto, mentre dal punto i vista musicale siamo più decisamente sui ritmi tropicali latino-americani. E l'illusione degli anni '60 prende bene corpo. "Oh Senorita" sotto questo aspetto è perfetta. Lasciatela andare a sentirete tranquillamente le stelle "friccicare", le rotonde sul mare danzare, le labbra schioccare di baci umidi sulla spiaggia al chiar di luna in riva al mare. Canzone estiva di perfezione quasi sovrumana. Che resta l'unico dubbio di come possa essere stata scritta oggi.

Siamo nello stesso ambito dei dischi di Roy Paci, ma l'ascolto, come dicevamo, è sostanzialmente lieve. Non perdiamoci troppo tempo, ma non tutto quello che passa qua dentro è sgradevole. Dura il tempo di un sorso di prosecco, ma ha le stesse benefiche doti: frizzante, dissetante, piacevolmente poco alcolico.

Solidamor
"One man show"

Safaydeluxe/Venus - 2007
Nei negozi di dischi


Tracklist

1.Fragile cuor
2.Bolita de papel
3 .Corpo di piombo
4.Sound to Babylon
5.Hawaian moon
6.Come se
7.Oh senorita
8.Contigo
9. Mama look a boo-boo
10. Part time love
11. El marinero
12. One man show

Testi e musiche: Solidamor

Musicisti
Andrea (voce, chitarra,
percussioni);
Cris Novello (batteria);
Fabio "Freezer"
Del Torchio (basso);
Iasco (tromba, chitarre,cori);
Ramon "il peggiore"
(trombone, cori);
Diego "Prima classe"
(chitarre, cori);
Nillo (tastiere, cori);
Dario "Tennico": fonico

Ospiti
Massimo Ielmini, Donato
Brienza, Mr Francesco Pitillo
(from Jinka Percussion),
Loris Luppino, Giovanni
Lucifero (from Terramare),
Dj Ronin

Produzione artistica:
Solidamor & Sapharydeluxe


Sul web
Sito ufficiale

My space
 
Ultimo aggiornamento: 04-08-2007
HOME