Una Brigata di memoria, di cultura, di utopie,
di speranze, d'informazione, dell'uomo.

 














 
Le BiELLE RECENSIONI
Pay: "Federico Tre e il destino infausto"

Ora e sempre resistenza!!!
di Davide Nixon

Nel tempo della musica per cervelli spenti, nel tempo del conformismo becero, del rock che generosamente accoglie persino una Laura Bono, insomma in questo tempo maledetto e soffocante… Arriva una sorpresa che sconvolgerà le vostre vita da rockers senza chitarra elettrica e stanchi del gandhismo da salotto buono. Pensate , questa pazza folle band che risponde al nome di Pay ha composto uno stupefacente concept album sulla figura di un feroce dittatore ucciso dalla resistenza. Penso che solo per questo valga la pena cercare e acquistare il disco in questione.

Un concept album è già di per se una grande e gradita novità nel panorama musicale italiano .Rammento quelli fatti dai New Trolls,Bennato e persino Alunni del Sole. Da troppo tempo però come pratica non veniva seguita e praticata. Quindi già questo mette in buona luce il lavoro. Oltretutto è assai rimarchevole la buona capacità tecnica della band che spazia dal rock’n’roll di “1000 Stelle in una Cantina” al punk furioso di “Della resistenza”, fino al blues torrido di “Il Diavolo”. Un disco che non è mai monocorde e per questo cattura l’attenzione dell’ascoltatore. Non solo il disco cattura per la musica,ma anche per i testi: ironici,spiazzanti,mai banali o retorici.

La storia raccontata è quella di Federico Tre,temibile e crudele dittatore di una terra lontana,oppure vicinissima dipende da voi,che vede il suo regime scricchiolare per via di una agguerrita resistenza.Il cattivo verrà eliminato durante una festa tenuta per controllare la gente attraverso il facile divertimento. Essendo un’opera rock(o meglio punkrock) oltre al formidabile Mr Granchio voce e chitarra della band compaiono numerosi ospiti e tra questi anche nomi illustri della scena punk-rock-blues italiana.

Citiamo più che volentieri:il leggendario Freak Antoni perfetto nel ruolo del crudele Federico Tre,Camerini spacciatore di lusso che dona la sua ugula alla canzone “Cercati”, Metius degli STP voce caldissima e roca ottimo Satana nel brano “Il diavolo”. Infine uno dei miei artisti preferiti,il signore del blues italiano:Fabio Treves che nel satanico brano menzionato prima suona l’armonica in modo trascinante da vero maestro del blues quale è. Insomma uno straordinario lavoro di vero rock’n’roll che ci spinge sulle strade pericolose e necessarie della resistenza e dell’high voltage..rock’n’roll.

Il disco è una produzione:La Tempesta/Venus :il sito della band:www.ammore.net.Esiste anche un interessante blog:http://federicotre.splinder.com. Ariel,(Mr Granchio), è anche voce della radio di resistenza musicale :Rock Fm. Insomma,che aspettate…let’s rock!!


Pay
"Federico Tre e il destino infausto"

La Tempesta/ Venus - 2006
Nei negozi di dischi

Ascolti collegati

Ultimo aggiornamento: 17-05-2006

HOME